Pasqua 2021

Pasqua 2021
La Riflessione di Pasqua di Padre Antonio Lucente

Ricordiamoci, nella veglia pasquale, di tutte quelle parti di ombra e di notte che sono in noi, nella nostra carne: ombre e notti del peccato, del dubbio, della disperazione e delle innumerevoli ferite ricevute nell’esistenza.
Accettiamo di riconoscere questa notte proprio per lasciarci avvolgere dalla luce che viene verso di noi, che ci è donata.

La risurrezione di Gesù non è affatto un avvenimento previsto, atteso, scontato. Il suo, infatti, non trasuda gioia, senso di liberazione e di vittoria, ma timore, preoccupazione, addirittura paura.

Le donne vanno al sepolcro di Gesù.
Con quale stato d’animo vi si recano? Il quadro è quello cimiteriale: c’è un cadavere da onorare, un corpo senza vita da ungere con olio profumato.
Quando decidono di andare al sepolcro? Di buon mattino, al levar del sole.Sembra quasi che abbiano voglia di compiere il loro gesto clandestinamente, in modo furtivo.

Qual è il problema, il cruccio che si portano dentro? Ancora una volta ha a che fare con il sepolcro: «Chi ci rotolerà via il masso all’ingresso del sepolcro?».
Una preoccupazione del tutto comprensibile, ma sempre dentro al quadro previsto.

È a partire da questo momento che il racconto ci mette di fronte a particolari del tutto sconcertanti.

Il masso, pur grande, è stato rotolato via. All’interno non c’è il corpo di Gesù, ma «un giovane, seduto sulla destra, vestito d’una veste bianca». Il messaggio che egli porta è inaudito: «Voi cercate Gesù Nazareno, il crocifisso. È risorto, non è qui».

La paura che le donne provano è visibile, palpabile. È la reazione, del resto, spontanea, che si prova di fronte ad una realtà che sconvolge, la nostra visione delle cose.
Tutto parte da quel sepolcro vuoto, dal quadro tutto sommato rassicurante della morte che va in frantumi, dalla fatica che si prova ad accogliere una realtà nuova.

Ecco. Non diamo per scontata la Pasqua, la risurrezione di Gesù̀. Non diamo per prevedibile quel sepolcro vuoto.
Solo un po’ alla volta accoglieremo il messaggio di Pasqua e avremo il coraggio e la gioia di cercare il Risorto non tra le mura fredde di una tomba (o di un museo pur venerabile) ma nel vortice della storia e degli avvenimenti, nella vita quotidiana.

Padre Antonio Teodoro Lucente
Presidente Fondazione ENGIM

thumb
+
Pasqua 2021

La Riflessione di Pasqua di Padre Antonio Lucente

3 Apr 2021  |  News  |  
thumb
+
GIORNATA DI FILIERA _ Opportunità e competenze nel settore logistico

Quali sono le opportunità occupazionali e le competenze richieste nel settore della logistica?

2 Apr 2021  |  News  |  
thumb
+
Sono in FAD i nuovi corsi AxL

La formazione non si ferma, scegli tra i prossimi corsi in partenza!

1 Apr 2021  |  News  |  
thumb
+
Premio #BeHumanBeGreen 2021

Pubblica il tuo progetto di riciclo creativo fino al 18 aprile

31 Mar 2021  |  News  |  
Sei un'Azienda? Inviaci la tua offerta di lavoro Invia la tua offerta
Partner
Groupauto Italia
Lazzarini Pneuservice
CUBE
SD PROGET
Cormach
Automobile Club Verona
Hikvision
Rete "Scuola e Territorio: Educare Insieme"
Televista
 Autodesk Authorized Training Center (A.T.C.).
Texa spa
FINDER spa
Bridgestone Gomme
LMV
Ducati Verona - Red Bike S.r.l.
Autocolor Global Vision
Home Innovation
Wiha
Fondazione San Zeno
Pyronix
Gruppo Giovannini
Motorscooter Service
Schneider Electric
WAYEL
Rope Motorsport
Lavoro & Società Scarl
Gm Edu
Rimani sempre aggiornato. Iscriviti alla newsletter Iscriviti
Vieni a trovarci

Sede Verona Chievo
37139 - Loc. Chievo (VR) Via A. Berardi, 9

Sede Verona S. Michele
37132 - Loc. S. Michele (VR) Via Belluzzo, 2

Sede Villafranca di Verona
37069 - Villafranca (VR) Via Novara, 3

Telefonaci

Sede Verona Chievo
Tel. +39 045 8167229

Sede Verona S. Michele
Tel. +39 045 8952039

Sede Villafranca di Verona
Tel. +39 045 7900644

Scrivici

Sede Verona Chievo
chievo@engimvr.it

Sede Verona S. Michele
sanmichele@engimvr.it

Sede Villafranca di Verona
villafranca@engimvr.it